Il sistema PLM come strumento informativo centrale

La società di ingegneria meccanica Esmo AG si avvale del software PLM PRO.FILE di PROCAD e di PRO.CEED per la gestione delle modifiche.

Karlsruhe, 18 ottobre 2019. Una gestione sicura dei dati di prodotto con diversi processi di abilitazione e revisioni automatiche: tutto ciò con il precedente sistema PDM sviluppato da Esmo AG non era possibile. È per questo motivo che ad inizio 2018 il reparto di ingegneria meccanica ha deciso di sostituirlo con PRO.FILE. Con il software PLM viene implementata inoltre una gestione automatizzata delle modifiche nell’area di gestione dei disegni per la quale viene utilizzato il modulo aggiuntivo di PRO.FILE PRO.CEED.

Fondata nel 2001, Esmo AG fa parte del gruppo Esmo che opera in tutto il mondo in vari comparti dell’industria. Da novembre 2011 Esmo è una consociata di Accuron Technologies Limited.

Il reparto di progettazione di Esmo AG utilizza PRO.FILE per gestire tutti i dati di SolidWorks e del software di progettazione elettrico EPLAN. Posizionato tra i sistemi CAD e la soluzione ERP PSIPenta, PRO.FILE garantisce l’integrazione di entrambi i mondi; la sincronizzazione dei dati viene eseguita tramite Microsoft BizTalk Server. SolidWorks ed EPLAN consegnano a PRO.FILE articoli e distinte base e BizTalk Server li prepara come file XML trasferendoli a PSIPenta. Le specifiche tecniche per l’integrazione CAD /ERP e EPLAN di PRO.FILE sono state sviluppate da Esmo AG insieme a PROCAD. Per la revisione dei disegni e dei processi successivi, PROCAD ha adattato insieme ad Esmo i processi in PRO.CEED. Ulteriori processi, come ad esempio il contracting, sono previsti per utilizzare appieno PRO.FILE, anche in futuro, come piattaforma di digitalizzazione.

“È un grossissimo vantaggio se un sistema PLM come PRO.FILE è in grado di gestire dati da qualsiasi software CAD” spiega Markus Hittmann, manager IT a livello mondiale alla Esmo AG. “È possibile collegarvi tutto ciò che genera articoli, compresi i documenti che li accompagnano”.

Con il software ci lavorano venticinque progettisti della progettazione meccanica e quattro della progettazione elettronica. Per i suoi 150 dipendenti la società ha acquistato complessivamente 120 licenze – più delle licenze PSIPenta! Nel corso del processo di digitalizzazione, PRO.FILE dovrà essere ulteriormente sviluppato per diventare in azienda la struttura portante centrale delle informazioni che può essere utilizzata anche senza alcuna conoscenza del sistema ERP.

Markus Hittmann aggiunge: “Grazie all’utilizzo di PRO.FILE, la sicurezza e la qualità dei nostri dati sono aumentate in modo significativo. La soluzione è di enorme aiuto nella realizzazione dei progetti di produzione. Ora tutto è molto ben organizzato, abbiamo un piano chiaro con flussi di lavoro e approvazioni”.

Attualmente, PRO.FILE viene implementato in tutta l’azienda e utilizzato anche come document management system (sistema DMStec) per la gestione di tutti i documenti commerciali. I reparti di progettazione meccanica ed elettrica, programmazione, gestione dei progetti, produzione, acquisti e vendite lavorano con il sistema mentre la contabilità per l’elaborazione delle fatture in entrata deve ancora essere collegata. Tutto ciò che riguarda i progetti tecnici sarà gestito in futuro nel software PLM affidandone la manutenzione a PSIPenta.

Figura: La piattaforma di digitalizzazione PRO.FILE – un sistema PLM che integra informazioni sia da CAD che da ERP